Su richiesta di genitori italiani e alla luce degli eventi attuali, la vaccinazione obbligatoria con ben 14 vaccini per bambini da 0 a 16 anni e le minacce contro i genitori disobbedienti che si sono sollevati contro questa scavalcatura dei diritto costituzionali da parte della classe dei medici italiani allo scopo di stabilire una DOTTATURA (regime iatrocratico), pubblicamo la versione italiana della denuncia penale sporta nel 2009 contro i complici dei porci dell’ Organizzazione Mondiale per la Salute (OMS) nella Repubblica Federale Tedesca per la vaccinazione di massa contro la cosiddetta influenza suina.

Può servire come fonte di diritto e come paradigma anche nel caso attuale della vaccinazione coatta imposta dalla classe medica italiana al popolo italiano.

 

Ill.mo Procuratore della Repubblica

presso il Tribunale di Berlino

Turmstr. 91

10548 Berlino

26.08.2009

Gli interventi rovinosi che si commettono oggigiorno non sono affatto talmente evidente in nessun altro campo che proprio in quello della vita stessa. Che è il medico ad avere l’accesso più immediato alla vita, questo fatto è indiscusso. Poiché ciò che appare sotto forma di vita è la malattia. E con il pretesto della malattia, il medico interviene su tutti i campi: rovinando, distruggendo e estirpando la vita.

La più recente abborraciatura dei medici contro la vita è la vaccinazione eseguita con il pretesto della cosiddette influenza suina.

Con la presente si sporge

Denuncia penale

per tutti i motivi giuridici sotto esposti

1. contro l‘ Istituto Robert-Koch, rappresentato legalmente dal suo Presidente,
Indirizzo: Nordufer 20, 13353 Berlin,

2. contro la cosiddetta Commissione permanente sulle vaccinazioni, rappresentato legalmente dal suo Presidente,
Indirizzo: Seestr. 10, 13353 Berlin,

3. contro l‘ Istituto Paul-Ehrlich, rappresentato legalmente dal suo Presidente,
Indirizzo: Paul-Ehrlich-Str. 51, 63225 Langen.

4. La denuncia penale è rivolta prospetticamente ancora contro tutti i loro complici medici presso le Autorità sanitarie locali.

Tutti i sunnominati sono

incriminati

di

lesione personale pericolosa (§ 224 del Codice penale: ... Somministrazione di veleni o altre sostanze dannose per la salute … detenzione sino a dieci anni),

lesione personale aggravata (§ 226 del Codice penale: ... se il fatto produce la perdita di vista, dell’udito, della facoltà di parola, della capacità di generare, o di un importante organo del corpo, o la permanente deformazione di un importante organo del corpo, o quando la persona ferita cade se infermità, paralisi o malattia mentale ... detenzione sino a dieci anni),

lesione personale commessa da un pubblico ufficiale (§ 340 Codice penale ... detenzione fino a cinque anni),

coercizione commessa da un pubblico ufficiale (§ 240 Codice penale: ... detenzione fino a trei anni),

tentato omicidio in massa (§ 211 Codice penale: ... si applica la pena dell’ergastolo),

coercizione degli organi costituzionali di Stato (§ 105 Codice civile: ... detenzione fino a dieci anni),

formazione di associazioni terroristiche (§ 129a Codice penale ... detenzione fino a dieci anni),

preparazione di una guerra di aggressione contro il proprio popolo (§ 80 Codice penale: ... si applica la pena dell’ergastolo),

alto tradimento (§ 81 Codice penale ... detenzione fino a dieci anni).

Inoltre: Ritiro dell’abilitazione all’esercizio della professione a vita, per tutti i medici coinvolti!

I sopra nominati devono essere arrestati e detenuti in segregazione cellulare. Esiste il pericolo di occultamento delle prove. I reati denunciati sono reati perseguibili d’ufficio.

 

Motivazione:

Di nuovo ci saranno morti e feriti in massa, persone lese e mutilate. Questo è sempre stato il caso con qualsiasi vaccinazione. Anche questa volta i medici non lascieranno nulla di intentato per coprire la propria colpa. Perchè è ovvio da tempo: Il nemico non è la malattia, bensì il medico. Causa di morte: il medico.

I.

I prerequisiti legali per la vaccinazione non sussistono

Per la vaccinazione devono essere soddisfatti tre criteri (Legge sulla protezione dalle infezioni, articolo 20, comma 6), e precisamente che

Nessuno di questi criteri è soddisfatto.

Sta di fatto che:

L’influenza attuale, così si può leggere ovunque, è la più innocua da anni. Quindi non vi è alcun "decorso clinico grave". Per poter tuttavia proclamare una cosiddetta pandemia mondiale, l’OMS ha cambiato di punta in bianco i criteri e i prerequisiti applicati nel passato. Il "decorso clinico grave" è stato cancellato senza tante ceremonie.

La "pandemia pericolosa" – che non esiste – deriva esclusivamente dalla ‚poison kitchen‘ di difussione di terrore dell’OMS. Come se il servizio meteorologico mettesse in guardia di una tempesta, dove c’è calma. Ma chi semina vento, … .

Chi trae vantaggi da ciò? Sotto lo shock della "pandemia" imminente – che non esiste – sono state revocate le norme di sicurezza per la produzione di vaccini, sono state assegnate autorizzazioni in bianco con procedura d’urgenza. Il vantaggio: le serie di test obbligatorie, costose in termini di tempo e di denaro, a volte possono durare fino a 15 anni, vengono ora abrogate. Tempi d’oro e condizioni di prim’ordine per i medici e gli affari medici in generale.

L’influenza attuale è innocua – ancora e fino a quando non vi si aggiunge qualcos’altro, p.e. una vaccinazione. Poi prenderà il via una reazione molto diversa.

Domanda: perchè il nuovo vaccino, che si presume proteggi contro l‘"influenza suina", contiene dei virus di influenza aviaria, essendo l’influenza aviaria, secondo i medici, una delle pandemie più gravi e più minacciose per tutto il mondo?!

Ciò che si chiama vaccino, in realtà è una sostanza mortale. Perciò i loro avvertimenti che qualcosa potrebbe "mutare", "fare il salto e passare (all’uomo)", e poi, al più tardi, le cose andrebbero di male in peggio! L’unica cosa però che qui "fa il salto e passa (all’uomo)" è la vaccinazione.

Dal punto di vista del diritto penale:

Chi somministra vaccini, fa propaganda in favore di vaccinazioni o organizza l’esecuzione di una vaccinazione compie il reato di lesione personale su scala di massa, costiuisce un pericolo pubblico e conduce una guerra contro il proprio popolo. I denunciati devono essere arrestati e detenuti in segregazione cellulare. Esiste il pericolo di occultamento delle prove.

Deve ripetersi la strage da vaccino del 1976?!

1976 negli Stati Uniti: l’ "influenza suina" – Sì!, esattamente la stessa "influenza suina", già allora. E come l’attuale, anche quella è stata una epidemia dalla mano del medico, da laboratori statunitensi. I primi casi erano stati registrati nella guarnigione di Fort Dix, soltanto pochi ammalati, un solo soldato morto. Questo è stato il pretesto per proclamare una epidemia suina per tutti gli Stati Uniti e per diffondere il terrore. Il programma di vaccinazione a livello nazionale aveva provocato gravi lesioni e la morte di molte persone. Precedentemente i medici e gli speculatori sui guadagni da vaccini avevano esercitato pressioni sul governo fino a quando tutte le clausole di responsabilità erano state cancellate. Nessuno avrebbe mai dovuto chiedere conto a loro. Quindi sapevano cosa stavano facendo.

Tuttavia, la vaccinazione di massa doveva essere interrotta precipitosamente, il programma medico crollava. Il Ministro della Sanità statunitense fu destituito, il capo del Center for Disease Control rassegnò le dimissioni. Dall’ottobre 1976 all’inverno furono vaccinate 40 milioni di persone. Il risultato di questa terapia: il tasso di mortalità era più alto e superava quello di altri inverni senza vaccinazione.

Questa "influenza suina" è passata alla storia come "epidemia mai avvenuta". Ma i morti sono morti ancora oggi, e i mutilati e feriti sono rimasti mutilati e danneggiati.

Deve ripetersi un disastro del genere? Non si è imparato nulla da questo disastro?

Chi somministra vaccini, fa propaganda in favore di vaccinazioni o organizza l’esecuzione di una vaccinazione compie il reato di lesione personale su scala di massa, costiuisce un pericolo pubblico e conduce una guerra contro il proprio popolo.

 

II.

Le vaccinazioni sono manovre mediche fraudolenti,
nei loro effetti sono delle armi di distruzione di massa contro una popolazione
in gran parte ignara ed oppressa

Le vaccinazioni sono inefficaci, con eccezione dei danni che causano. Questo fatto è noto sin dalla loro introduzione. Il 1796, il medico di campagna inglese, Jenner, incise innocuo vaiolo bovino nella pelle di alcune persone per accertare se questo avesse un effetto sul temuto vaiolo che colpiva l’uomo. Il suo figlio morì. Jenner non riuscì mai a dimostrare che tramite l’uso di vaiolo bovino si poteva arrivare a una immunizzazione dal vaiolo umano. Egli stesso aveva avvertito insistentemente del pericolo della vaccinazione. Ma il business con la vaccinazione era già stato avviato, stava prosperando e i medici mantenevano la segrezza su tutti gli incidenti da vaccinazioni. L’aureola di salvezza (della Salus) obscurava tutti i morti. Poichè gli uni sono nel buio / e gli altri sono nella luce / e si vede chi è nella luce / e chi è nel buio non si vede.

In India, l’Organizzazione Mondiale per la Salute ha vaccinato milioni di persone contro la tuberculosi per sette anni e mezzo. I risultati catastrofici dovevano essere tenuti segreti, tuttavia nel 1971 vennero alla luce: la vaccinazione contro la tuberculosi era del tutto inefficace. Ma i profitti di milioni erano confluiti nelle casse.

Nel 1930, a Lubecca 250 bambini furo costretti a farsi vaccinare contro la tuberculosi. Più di un quarto dei bambini morirono all’istante, quasi nessun bambino riuscì a cavarsela senza una disabilità. Questo esperimento, il cui esito fatale era noto, fu ripetuto su scala di massa dall’Organizzazione Mondiale per la Salute 40 anni dopo in India, con i risultati fatali già noti. Ancora oggi migliaia di Indiani portano i segni dei danni – se sono ancora vivi.

Soccorritori nel dire, dei boia nella prassi, appunto World-Henchmen-Organisation. L’India, povera gente, grata per ogni aiuto, questa la scena che era stata eletta dall‘OMS con prudenza, cioè con ogni malizia. Già Paul Ehrlich, fondatore della chemioterapia, e i suoi colleghi imperversarono con i loro esperimenti medici nelle colonie allora ancora tedesche, e infuriarono molto più feroci dei medici dei campi di concentramento più tardi, dei quali alcuni furono impiccati a Norimberga nel 1947. Paul Ehrlich ricevette il premio Dynamit Nobel per la medicina nel 1908. Oggi c’è l’Istituto Paul Ehrlich. Qui posto sotto accuse penali.

Le vaccinazioni sono abboracciature mediche, armi biologiche dai laboratori dei medici.

Microorganismi, innocui, collegati mediante relazioni di buon vicino con i loro rispettivi animali ospiti da milioni di anni, sono riuniti dai medici con organismi estranei, accoppiati coattivamente in laboratorio, incrociati artificialmente dal medico (maiale + pollo + ratto + uccello + ...). Che cosa si ottiene? Ad esempio una nuova sostanza inoculante, nella sua composizione indistinguibile da una bomba biologica.

Il tutto viene arricchito, tra l’altro, con veleni industriali come il mercurio, l’aluminio e il formaldeide, cancerogono com’ è noto. I vaccini non sono nient’altro che rifiuti tossici raccolti nella siringa, nei loro effetti sono neurotossine e tossine metaboliche. Ciò che si chiama sostanza inoculante o vaccino è una sostanza mortale.

I danni da avvelenamento non sono limitati ai soggetti vaccinati. Hanno la tendenza di diffondersi sino ai discendenti diretti. Questi danni sono messi nella culla dei futuri bambini.

Chi, dopo una vaccinazione, si lamenta di mal di testa e vertigini, non ricorda nulla e non riesce a dormire, è irrequieto e irritabile, soffre di perdita di denti, diarrea, visione offuscata, perdita di udito, disturbo del linguaggio, perde l’equilibrio mentre cammina, soffre di paralisi ascendente dai piedi fino alla paralisi respiratoria fatale, a chi si manifestino ulceri nello stomaco e nell’intestino, chi ha cancro e danni al fegato ed ai reni, l’Alzheimer e il Parkinson, sa dove si è buscato quei danni. Nessun medico glielo rivelerà. I bambini sono colpiti ancora peggio. Più ci sono i vaccini più ci sono bambini autistici. I medici lo sanno da tempo.

Dal punto di vista di diritto penale si integra la fattispecie del reato di lesione personale, e l’intento di omicidio è altrettanto evidente.

Le malattie chroniche che ne conseguono sono di nuovo sfruttabili alla perfezione, generano profitti, fondi di ricerca e posti di lavoro in istituti ben pagati. Ma che ci fosse almeno uno di questi medici che oserebbe a fiatare e a parlare dei danni causati da vaccini? Mai.

Qesti danni sono il caso consueto e così frequenti che è stata approvata addirittura una apposita legge. Quindi sanno cosa stanno facendo. Chiunque è stato danneggiato da una vaccinazione preventiva (in Germania si chiama "Schutz"impfung cioè vaccinazione "protettiva" – sì protettiva! –) riceve una cura adeguata e cure mediche e fisioterapia, nonchè terapia rieducativa e cinesiterapia secondo la Legge sulla Protezione da Infezioni. Le riceve su domanda. Nella maggioranza dei casi però, l’accoglienza della domanda è preceduta dalla morte. Mica del medico che ha somministrato il vaccino? Certamente di no, bensì è ancora una volta il paziente maltrattato colui che muore molto prima del tempo, per cui tutte le sue pretese si estinguono e gli autori dei danni da lui subiti e i suoi aguzzini vengono assolti.

I medici stessi sanno molto bene con quali arme pesanti attaccano l’umanità, quando eseguono vaccinazioni. Farlo a se stessi non lo permettono, saggiamente.

I medici non si fanno vaccinare. Chiesti delle loro ragioni i medici dichiararono (Aerzte-Zeitung, Giornale medico):

"E’ evidente che la vaccinazione non fornisce alcuna protezione".

"Per quanto a me, non penso che posso contrarre un’infezione".

"L’influenza non è una malattia grave".

"Temo gli effetti collaterali causati dalla vaccinazione".

– – – – Non è pazzesco?! – – – – –

 

III.

La vaccinazione coatta è proibita

Anche con la prossima vaccinazione ci saranno morti e feriti in massa, persone lese e mutilate. Questo è sempre stato il caso con qualsiasi vaccinazione. La vaccinazione ancora è volontaria. Ma siamo solo all’inizio. Ci riproveranno con la vaccinazione coatta, già questa volta o in una successiva occasione, a secondo la resistenza che i medici incontrano.

La vaccinazione coatta è proibita.

C’è il diritto fondamentale alla vita e c’è il diritto fondamentale all’incolumità fisica. Ogni vaccinazione è una violazione del diritto fondamentale all’incolumità fisica, punibile come lesione personale grave e pericolosa e come tentato omicidio. Nessuno può essere costretto a farsi danneggiare o a farsi uccidere da veccinazioni. La Legge sulla protezione da infezioni (normativa riguardante l’immunità anti-infettiva), articolo 20, comma 6, stabilisce:

"Una persona soggetta alla vaccinazione obbligatoria, la quale, secondo un certificato medico, non può essere vaccinata senza pericolo per la sua vita e la sua salute, va esentata dalla vaccinazione obbligatoria."

Ogni vaccinazione comporta dei rischi per la vita e l’incolumità fisica. Tutti lo sanno. Il "certificato medico" chiesto dalla Legge sulla protezione da infezioni sussiste già da tempo. Non c’è bisogno che i danni da vaccino attesi – già ora si parla di 250.000 casi – devono essere attestati ancora una volta e nei dettagli. Ognuna delle vaccinazioni eseguite nel passato è una testimonianza dei pericoli mortali e dei danni da esse causati. Ogni vaccinato è un martire.

Il "Certificato medico"? Ad esempio dell‘ Ordine Federale dei Medici (tedeschi) il quale, con la sua garanzia di sicurezza sanitaria per tutti i Centrali Nucleari aveva augurato ciò che oggi come Gorleben, Asse, Kruemmel, Biblis, Grohnde, Gundremmingen, Brokdorf, Wuergassen, come centrale nucleare e come deposito finale (la fine per chi?) per i residui radioattivi sta irradiando in modo massiccio cancro del sangue. Vi è silenzio assoluto da parte dei medici, i quali ancora una volta stanno velando questi nessi causali con le loro camice bianche, precisamente gli ufficiali sanitari degli uffici d‘igiene (dovere di diligenza sanitaria, status di garante!), i quali non hanno mai rilasciato un "certificato medico" che attesta "un pericolo per la vita e la salute", gli "uffici sanitari dello Stato", rampe di selezione della classe medica per la sterilizzazione forzata e l’omicidio di massa, la legge del 1935 ancora in vigore fino al 2006, come legge federale, si tratta degli stessi uffici sanitari i quali sono ora incaricati di eseguire le vaccinazioni.

Tschernobyl è stato costruito con la stessa technologia occidentale, già approvata dall’Ordine Federale dei Medici. Senza il memorandum in favore dei centrali nucleari del corpo medico tedesco non ci sarebbe stata la catastrofa di Tschernobyl.

I trattati di non proliferazione nucleare? Blocco delle armi nucleari? Agenzia internazionale per l’energia atomica? Sono ciechi ed inefficaci di fronte ai medici, questa classe di distruzione e della soluzione finale.

"Certificato medico", riguardante i pericoli connessi alla vaccinazione? Uno scherzo stupido. Danni in massa e danni comprovati alla vita e all’incolumità fisica degli altri, per i medici non sono mai stati la pur minima ragione per intervenire.

Anzi, al contrario:

La Commissione permanente sulle vaccinazioni, partecipe in prima linea nell’attacco alla vita e all’incolumità fisica della popolazione, trae profitto dalla paura della malattia, alimentata dalla stessa Commissione: ragazze giovanissime dovrebbero farsi vaccinare a tutti i costi contro il "mortale cancro della cervice uterina"!

Tutti gli altri ci mettono in guardia. Ma loro lo ignorano, perchè è in gioco una cospicua quantità di denaro: per la scoperta del virus il quale, così si asserisce, sarebbe cancerogeno, il medico di Heidelberg, Harald zur Hausen, ha ricevuto nel 2008 il premio Nobel. Nel Comitato Nobel c’erano i rappresentanti della stessa azienda farmaceutica la quale, oggi, sta realizzando un fatturato di miliardi con il relativo vaccino. Chi si fideva alle "raccomandazioni" della Commissione sulla vaccinazione e si fece vaccinare, deve affrontare i danni da vaccino ancora oggi. Nel frattempo, l’ex-Presidente della Commissione permanente sulle vaccinazioni ha trovato un impiego presso una grande azienda medica.

Silenzio absoluto da parte della "Commissione permanente sulle vaccinazioni" sui pericoli di questa vaccinazione. Non disse nemmeno una parola, mai.

Ciò significa:

Colui che "secondo un certificato medico non può essere vaccinato senza pericolo per la sua vita e la sua salute ...",

viene nondimmeno vaccinato. Nessun medico non renderà mai testimonianza contro l’autore e il responsabile di questa violazione.

Ciò per quanto riguarda il "certificato medico" che dovrebbe attestare i danni da vaccinazioni.

Quando finalmente verrà posto fine all’attività criminale di questi abborracciatori?! 

 

IV.

Il bilancio dello Stato è in deficit, le casse sono vuote, e ciò nonostante si dispongono milioni e milioni per "la più grande campagna di vaccinazione nella storia", per una vaccinazione

La campagna di vaccinazione e una campagna terroristica su scala mondiale proggettata da medici e condotta dalla politica sanitaria. Ciò che viene chiamato vaccinazione è un esperimento su larga scala con cavie umane. I morti e mutilati prevedibili sono già stati calculati statisticamente in anticipo e fanno parte del calcolo.

L’OMS ha cambiato di punto in bianco i criteri de la cosiddetta pandemia. Ha proclamato il livello più elevato di pericolo. Non che esisteva un effettivo rischio – un tale rischio, in realtà, non esiste – ma questo è piuttosto un’operazione strategica e tattica dell’Organizzazione Mondiale per la Salute per espandere ulteriormente la sua Dittatura sanitaria terroristica, in breve: la sua DOTTATURA su tutti i territori.

Documento di strategia dell’OMS sull’AIDS, 1989: propone di creare una grave minaccia. Poichè non si sa ancora esattamente come gestire il livello giusto di paura, si dovrebbero provare differenti approcci in materia di AIDS. Le varianti più sofisticate ed efficaci potrebbero quindi servire da modello per altre malattie.

L’OMS integra la fattispecie del reato di una associazione terroristica che dra su scala mondiale.

E dopo ciò l’Organizzazione Mondiale per la Salute ha messo in atto il suo piano di attacco:

In 2005 il mondo fu sferzato con la paura della cosiddetta influenza aviaria, ma soprattutto con la minaccia dell’OMS che ci saranno 150 milioni morti. In realtà moriranno 200 persone. Non moriranno del "virus dell’influenza aviaria", questo spauracchio medico. Moriranno sotto i bombardamenti con la chemoterapia, isolati in una tenda di plastica, tagliati fuori dal mondo esterno, senza difesa in balìa dei medici, esattamente nello stesso modo come si sa dalle camere di tortura sotterranee. Anche lì sono i medici a torturare i prigionieri con delle siringhe che provocano la paralisi respiratoria per resuscitarli poi me apparecchi di rianimazione.

Poi, in 2006, a sorpresa di tutti la medicina miracolosa contro la "influenza aviaria mortale". L’Arcano si chiamava: Mondiali di calcio. Soprattutto nel paese ospite dei Mondiali, la Germania, c’erano guarigioni miracolose a livello nazionale in gran numero. Se a tenere la contabilitá di queste guarigioni miracolose fosse stato il Vaticano, ne sarebbero risultate santificazioni in massa. Nèanche un singolo caso di "influenza aviaria" non appena fu dato il fischio d’inizio della prima partita.

Prima di ciò, nel 2003, la cosiddetta SARS, lo stesso scenario d’orrore, anche qui la sceneggiatura è stata scritta dall’OMS. Anche in questo caso l’OMS aveva profetizzato: Moriranno milioni. I morti sono stati 54. Ognuno è morto a seguito di cure mediche.

Viene in mente la tempistica sorprendente: l’inizio dello spettacolo SARS coincideva con l’attacco degli Stati Uniti sui campi petroliferi iracheni. Suonarono il campanello d’allarme di una pandemia allo scopo di distrazione.

Poi: l’OMS proclama la vittoria sul SARS. La SARS sarebbe stata contenuta con la quarantena e il monitoraggio delle persone potenzialmente infette. Questi metodi sarebbero più efficaci dei farmaci.

Solo alcuni giorni dopo è in circulazione nei mass media il prossimo "virus insidioso". "Negli USA stanno con il fiato sospeso dopo un allarme vaiolo a causa di un roditore gigante. Le autorità sanitarie pensano a delle vaccinazioni preventive, in un primo momento su base volontaria." Chi si infetta, sarà afflitto di febbre, pustole purulenti e sudorazioni (ben lungi dall’essere letale).

Poi, in rapida successione il prossimo acciacco: il "Virus del Nilo occidentale", molto pericoloso anche questo, altrettanto rapidamente scomparso. A seguito, rapporti dramatici che fiancheggiano il terrore sui nuovi "Virus Killer" i quali stanno in agguato in massa nella giungla amazzonica. Nulla di tutto ciò non esisteva in realtà.

Da tutto ciò segue:

Non vi è mai stata una piaga, mai una pandemia. Tutto ciò non erano null’altro che allarmismi messi in scena dall’ OMS per schiacciare i popoli.
Terapismo = Terrorismo.

Esiste seppure la più minima indicazione che questa volta,
nel caso della "Influenza suina" le cose siano diverse?
La gente è demolita in modo che non si muova e stia zitta.
Allo stesso tempo, però, avrebbero tutta la ragione a sollevarsi.

Un mondo in fermento deve essere messo sotto controllo. Oltrepassando tutti i confini tra i sistemi, tutte le differenze politiche, ideologiche e religiose, l’OMS governa su tutti gli stati: Nel caso SARS la Cina era stata ancora riluttante, nel frattempo si sono piegati e stanno collaborando anche loro: Una donna cinese è attualmente capo dell’OMS.

Gli Incriminati presso l’Istituto Robert Koch, la Commissione permanente sulle vaccinazioni, l’Istituto Paul Ehrlich e negli Uffici d’igiene sono complici del colpo di Stato freddo dell’OMS. La separazione dei poteri, ancorata nella legge costituzionale, è stata abolita. Sta dominando la Iatrocrazia (dominio della classe dei medici).

Le azioni degli incriminati integrano la fattispecie dei reati seguenti:

Però, ognuno degli incriminati può rifiutare di giurare fedeltà all’OMS, alla World Henchmen Organisation, e fermare la vaccinazione di massa progettata, per proteggere la popolazione. L’OMS non possiede poteri executivi nei confronti dei singoli paesi.

Interi paesi si sono già liberati dal giogo dell’OMS. Il Mexico ha proclamato di propria iniziativa la fine dell’influenza suina, e con ciò l’OMS era fuori.

Anche qui da noi alcuni medici, persino delle associazioni mediche, stanno già abbandonando la nave che affonda e cercano di evitare essere ritenuti responsabili.

Anche gli agricoltori fecero resistenza quando il loro bestiame dovrebbe essere vaccinato obbligatoriamente contro la cosiddetta febbre catarrale degli ovini. Gli agricoltori sanno che è la vaccinazione a uccidere le mucche mentre i vitelli nascono morti o malformati. Sanno inoltre che la malattia della febbre catarrale non fa male a nessuno, che non è pericolosa per l’uomo e che la carne degli animali può essere mangiata in tutta sicurezza. Miglaia di agricoltori hanno protestato contro la vaccinazione obbligatoria. Nelle notizie relative non è stato segnalato se veterinari o altri medici avessero subito qualche danno.

L’unico modo per contrastare le epidemie in modo corretto, causalmente efficace e promettente: Via con la classe dei medici! Quanto più veloce scompare tanto meglio è per l’umanità. La Legge fondamentale (Articolo 20, comma 4, diritto alla resistena) lo chiede.

 

V.

Uno sguardo indietro per focalizzare la vista su ciò che verrà

Anche nel 1918/19 nel caso della famigerata cosiddetta influenza spagnola – famigerata perchè viene utilizzata dai medici fino ad oggi allo scopo del terrore terapeutico come spauracchio, – non è stata "la malattia" bensì sono stati i medici e la loro terapia a cui si devono attribuire i 50 milioni morti su tutto il mondo.

Medici militari statunitense tormentarono le reclute con un massimo di 25 vaccinazioni diverse. Dopo le vaccinazioni contro la febbre tifloide e la febbre gialla ci sono stati morti in massa. In seguito a ciò fu vaccinato con vaccini ancora più forti con il risultato di aumentare ancora di più i morti e i danni. Ma invece di fermare finalmente la vaccinazione, furono eseguite con vaccini ancora più drastici. Secrezione di tifo umano fu inoculata a maiali, entrambe furono mescolate con albume di pollo. Il risultato di questa abborracciatura medica era la cosiddetta influenza spagnola, una nuova epidemia mescolata nelle poison kitchen dei medici e diffusa attraverso le vaccinazioni.

I primi casi si erano verificati in campi militari statunitensi a Camp Devens e Camp Fuston, campi di addestramento nella prima guerra mondiale, e da lì il veleno medico è stato diffuso in tutto il mondo.

Contro questa epidemia creata dai medici è stato prescritto in massa l’Aspirina. L’Aspirina, messa in vendita per la prima volta nel 1890, è stata il primo farmaco che è stato portato sul mercato con una denominazione commerciale del tutto priva di ogni significato e fuorviante per mantenere segreto il suo ingrediente.

Nella prima guerra mondiale l’Aspirina è stata usata anche in tutti gli ospedali di campo come antidolorificio e in tutti i tipi di raffredore. Così la febbre è stata soppressa. Con la febbre, con la malattia come protesta, la gente sarebbe stata preparata e protetta. Già Eraclito, 2500 anni fa, sapeva: Date mi una febbre vera e propria e niente più potrà nuocermi.

Ci sono cuori che tollerano l’Aspirina, e ci sono cuori che tollerano una influenza. Però l’influenza e poi in più l’Aspirina, a questa medicina da boia non ci riuscivano a sopravvivere anche le nature più forti. Persone, a cui prima non era mancato assolutamente nulla, ora si acciaccarono improvvisamente in mezzo alla strada e morirano. La causa della morte: il medico.

Alla fine, i morti su tutto il mondo si contavano 50 milioni. A titolo di confronto: nella prima guerra mondiale si contavano 20 milioni di morti.

Chi e che cosa quindi è l’arma di distruzione di massa più disastrosa contro l’umanità? Il medico e la sua terapia. Con il pretesto della malattia il medico è attivo su tutti i campi, rovinando la vita, distruggendola e sradicandola.

Ci sono trattati internazionali per la proscrizione di armi chemiche, biologiche e nucleari. Quando verrano finalmente proscritti medico&terapia?

Che cosa ha a che fare con noi, qui ed ora? La differenza ci sta nel fatto che le vittime di allora sono già morte. Per chi è vivo, però, la cosa più importante è questa:

Nel caso della influenza spagnola erano sopravvissuti tutti coloro che avevano rifiutato ogni vaccinazione. A chi era rimasto lontano dal medico, cioè la causa della morte, non era successo niente. Sono tutti sopravvissuti, senza alcun danno.

Non avevano fiducia nel medico e sapevano la formula che protegge dalla morte e dalla cachessia:

Con il medico nemmeno una parola

Stendetelo all’istante!

Ciò rafforza il sistema immunitario enormemente. Probatum est. Questa formula salvavita magica è oggi massicciamente in uso su tutto il mondo. Grazie al SPK!

 

Le pubblicazioni sull’autoria dei medici (p.e. The Poisened Needle, 1957) erano state intercettate dai medici statunitensi e scomparvero. Ciò non è qualcosa di insolito. Anche la classe dei medici tedeschi fece in modo che i rapporti sugli omicidi di massa da loro commessi nei campi di concentramento (Mengele & Sia) non arrivarono mai al publico. Comprarono completamente l’intera edizione della documentazione: "Il Diktat della disumanità / Medicina senza umanità" e la fecero scomparire.

 

In sintesi:

Non vi è alcuna pandemia. Di cosa si tratta invece? Si tratta di una messa in scena del terrore da parte dell’ Organizzazione Mondiale per la Salute allo scopo di reprimere e contenere i popoli. Terapismo = terrorismo.

Non sussistono i prerequisiti legali per una vaccinazione.

Le vaccinazioni sono manovre mediche fraudolenti, nei loro effetti sono delle armi di distruzione di massa contro una popolazione in gran parte ignara ed oppressa.

Le conseguenze e i danni sono ben conosciuti.

Chi ciònonostante somministra vaccini, fa propaganda in favore di vaccinazioni o organizza l’esecuzione di una vaccinazione compie il reato di lesione personale su scala di massa, costiuisce un pericolo pubblico e conduce una guerra contro il proprio popolo.

I denunciati devono essere arrestati e detenuti in segregazione cellulare. Esiste il pericolo di occultamento delle prove.

Nel caso la giustizia tedesca rimanga inattiva e non procedi alle persecuzione dei delinquenti medici, rimane pure la possibilità di trasferire il foro competente a Libia. Di lì, ai medici che hanno vaccinato degli altri, cioè bambini, causando la loro morte, attende ancora oggi il boia, e la stessa corda a cui, in Norimberga, molti una gloria medica ha trovato la sua fine prematura nel 1947.

Forse interverrà Amnestia Internationale: Scrivete in modo educato e chiedete l’esecuzione rapida. 

Firma

 

 

L’ideologia della vaccinazione presuppone dei "virus" accusati come "agenti" patogeni (germi patogeni). Nel frattempo è stato possibile decifrare la struttura die ogni virus:

V = velamento delle condizioni sociali e iatrocapitalistische della malattia

I = isolamento dei singoli individui, l’uno dall’altro

R = repressione della protesta che sorge dalla malattia

U = uccisione di ogni rivolta

S = sparata con munizione attiva contro la solidarietà crescente.

Esisteva ed esiste soltanto questo virus, fantasmatico sostrato dell’ideologia di sterminio contro tutto ciò che è malato, sovversivo e insurrezionale.

Ed esistono solo questi anticorpi e nessun altro: sono i corpi di tutti coloro che si oppongono, in confrontazione contro i medici, in breve: Fronte di Pazienti, la classe dei pazienti, transnazionale, in confronto corpo corpo contro la classe dei medici.

Solo chi è pro malattia e non contro la malattia può spezzare il fascino del potere medico.

Tutto dipende dall’illusione della "salute" –, qualcosa che non è mai esistito e che non esisterà mai se non come prodotto d’illusione, da cui cresceva e cresce il Nazismo in tutte le sue varie forme nel passato e nel futuro (sistema del ‘SALUS’).

Il potere monopolistico della classe dei medici sta o cade con la fiducia che il paziente pone nel medico. Il tallone d’Achille della classe dei medici è la fiducia dei pazienti. Venire accettati dalla società nel suo complesso in tutte le circonstanze e da tutti è la vera e propria ragion d’essere della Iatrocrazia.

Ma la scure è stata posta alla sua radice, fin dall’inizio del SPK, e con sempre maggiore determinazione fino ad oggi.

Infatti, non sono state qualche "informazionI critiche", rese disponibili su Internet, che hanno portato alla sconfitta della Iatrocrazia, come afferma il capo dell’OMS. Anzi, fatto sta che nessuno crede più in ciò che dicono i medici. La fiducia si è persa e ciò è la conseguenza e il risultato del confronto.

Solo il confronto è informazione. Con "campagne di sensibilizzazione", "rivelazioni" e "critiche" non si muove nulla, sono da tempo previste e sono sfruttate e benvenute come il sale nel minestrone farso della democrazia.

Il confronto con gli iatrocratici e la coesione tra la gente, questo è ciò che conta. La gente non crede più nulla di ciò che dicono gli iatrocratici. Credono solo in ciò che dicono i loro pari.

Nel futuro ci saranno sempre più gruppi formati da forze specifiche di malattia, i quali svilupperanno una vera in-dividualizzazione (Espansionismo multi-focale). Questo è il contagio vero, la ‚macchia d’olio‘ che si accende e si propaga, la festa della malattia sovversiva insurrezionale della patopratica rivoluzionaria!

Fate uso delle vostre proprie esperienze della malattia e mettete la fantasia in azione!

Let’s go West

Gold illness dawns best

 

Patopratica di confronto contro la vaccinazione coatta della DOTTATURA

I porci dell’ O.M.S. stanno fabbricando l’influenza che non esiste. Basta con la dittatoria sanitaria dei medici!

Basta con la guerra iatrobiontica dei medici contro tutti! Passate all’offensiva!

Iatro-Imperialismo

Caduto il programma della classe dominante, degli Iacker (medici)

SPK - Fare della malattia un'arma

Contro tutta la scienza:
Dall’olocaustoLOGICA al GENocidio genetico

La SALUTE è contro tutti e contro ognuno, salvo la classe dominante, la classe medica stessa, cioè la classe degli Iacker

Il segreto della malattia è la specie umana
Nostra teoria della rivoluzione (abbozzo)

 

Collettivo Socialista dei Pazienti (SPK) / Fronte dei Pazienti (PF), EMF Grecia / Italia

07.07.2017